Integrazione del sistema logistico: interconnessione industria 4.0

Pubblicato Ottobre 24, 2022
Ultima modifica 24 Ottobre, 2022

Il piano di Transizione 4.0, altrimenti noto come Industria 4.0, ha già permesso notevoli miglioramenti sul lato della gestione della produzione per molte aziende italiane, soprattutto per quelle di maggiori dimensioni, aumentando così il valore della catena del sistema produttivo, contribuendo a rafforzare la capacità di innovare i processi, i prodotti e i servizi in tutti i settori economici dell’attività. 

Grazie all’interconnessione di nuovi macchinari ai software gestionali di produzione – MES,  è oggi possibile creare ed estrarre un’importante serie di informazioni relative alle dinamiche di produzione al fine di trasformarle in vantaggi competitivi reali grazie all’analisi ed alla visualizzazione dei dati.

La rivoluzione digitale portata dall’Industria 4.0, si è tradotta in un successo per le aziende che sono riuscite ad abbracciarne l’intero spettro di potenzialità, introducendo strumenti di analisi ed ottimizzazione sempre più efficienti ed aumentando notevolmente le loro capacità produttive.

Ma il reparto di produzione non è l’unica area aziendale in grado di trarre un netto beneficio dalla trasformazione in atto, l’area logistica è certamente, un’altro ambito dove le PMI possono crescere molto per raggiungere i livelli di efficienza che già i big del settore, indubbiamente dimostrano. 

Il magazzino automatico

Il mondo dei magazzini automatici è in costante evoluzione, cercando di rendere sempre più economiche le soluzioni attuali e di espandere il mercato in volume. Questa tipologia di magazzini è, normalmente, dotata di interfacce di comunicazione, sia uomo-macchina (pannelli HMI) che macchina-macchina. L’accesso a tutti i dati di magazzino – giacenze, ordini previsti, missioni di deposito e di prelievo – non è mai stata così agevole.

Questo fatto può essere una notevole occasione di potenziamento ed aumento della produttività per aziende che operano, ad esempio, nel canale  eCommerce.

Molte PMI si sono trovate ad adottare un sistema di eCommerce di recente, sia per rispondere alle restrizioni degli anni 2020-2021, sia per cogliere nuove opportunità di promozione e vendita.

Questo passaggio non è stato sempre morbido per tutte le realtà è infatti evidente che, a fronte di un ciclo di vendita automatizzato in alcune fasi, sono stati osservati anche maggiori carichi ed appesantimenti legati alla gestione del portale eCommerce, del catalogo prodotti, dei prezzi, delle promozioni, nonché alla gestione della logistica e dei corrieri ecc…

Industria 4.0 e magazzino

Logistica per Ecommerce: integrazione col software gestionale aziendale

La prima soluzione per mitigare il problema è già stata trovata e presentata dal mercato software: l’interconnessione del sistema eCommerce con il sistema gestionale aziendale. Tale interconnessione ha già offerto e continua ad offrire molteplici vantaggi, tra cui i principali sono:

  • Riduzione dei cicli di adempimento degli ordini
  • Importazione automatizzata del catalogo prodotti verso eCommerce
  • Piena congruenza tra le transazioni online e i documenti fiscali e contabili
  • Eliminazione degli errori dovuti ad immissioni manuali
  • Introduzione di automazioni verso il CRM

Poniamoci ora alcune domande ulteriori:

  • Cosa succede quando introduciamo un terzo attore in questo dialogo?
  • Come introdurre il magazzino automatico in questo sistema a più agenti?
  • Che valore aggiunto possiamo ottenere, dal momento in cui la vendita è gestita da eCommerce e gli aspetti fiscali e contabili dal gesti

Logistica per Ecommerce: integrazione magazzino automatico

Il magazzino automatico, in primis, è un Magazzino, con la M maiuscola. Non si tratta di un magazzino virtuale presente in un sistema gestionale. Nel magazzino automatico, le giacenze sono sempre fisiche, sono reali. Così come i prodotti che vengono prelevati e ritirati dal magazzino stesso. Vediamo come questo aspetto banale rappresenti un vantaggio per il sistema eCommerce:

  1. Il disservizio più comune registrato sui portali eCommerce, noto a tutti i possessori di tale sistema, è spesso uno: il disallineamento tra la giacenza disponibile e la giacenza mostrata sul portale web. Sono tutt’altro che rare le occasioni in cui ci ritroviamo a dover comunicare ad un potenziale cliente che la merce ordinata non è disponibile, con conseguente trattativa sui tempi di consegna previsti risultanti da questo errore. Oltre ad un problema di immagine, queste occorrenze generano una perdita economica in termini di tempo e, potenzialmente, di vendite. Sincronizzando la giacenza reale del magazzino automatico con la giacenza della piattaforma eCommerce, questo problema scompare.
  2. Gli ordini provenienti dal portale eCommerce possono essere inoltre inoltrate al reparto logistico, che le vedrà automaticamente come richieste di spedizione connesse agli ordini eCommerce nell’interfaccia HMI del magazzino automatico, senza dover aspettare le relative richieste processate dagli uffici amministrativi. 
  3. Il reparto di produzione avrà un immediato riscontro della giacenza effettiva in magazzino, al netto dei prodotti già ordinati tramite portale eCommerce. In questo modo sarà immediato generare nuovi ordini di produzione per gli articoli con giacenza critica, in modo da garantire la disponibilità necessaria automaticamente adattata alla richiesta di mercato.

Azienda 4.0: un vantaggio competitivo

La completa integrazione del portale eCommerce con il gestionale amministrativo ed il magazzino automatico permette di raggiungere un livello di automatizzazione della vendita online che rappresenta un vero e proprio vantaggio competitivo.

Questo sistema completo è inoltre una sorgente di dati di importanza vitale per la crescita aziendale. In questi flussi sono nascoste le periodicità del mercato e le marginalità sui prodotti venduti, nonché diversi KPI più specifici per l’azienda.

Tutto questo, in una unica soluzione software.