Migrazione avanzata verso il cloud tramite l’integrazione al CRM

In questa seconda fase l’idea è quella di mettere l’acceleratore ed introdurre vari strumenti Software interconnessi tra loro. Sfruttare il Cloud significa aver accesso alle proprie informazioni sempre ed ovunque e tramite qualsiasi dispositivo, ma non solo significa anche disporre di sistemi integrati e quindi sfruttare l’effcienza dell’interoperabilità. La prima fase di migrazione verso il Cloud (link ad articolo precedente)  rappresenta le fondamenta per la costruzione di questa seconda fase che porterà verso il Cloud gran parte dell’intera infrastruttura ICT.

gsuite
Gsuite mette a disposizione migliaia di applicativi già pronti ed incastonabili nella suite stessa. Per avere un’idea della disponibilità di software è sufficiente sfogliare il G Suite MarketPlace. Ovviamente ogni azienda potrà decidere il grado di adozione di queste nuove tecnologie, anzi potrà essere proprio InCodice a suggerire il livello ideale da implementare in funzione della logica e struttura aziendale stessa. Per far questo è necessaria una buona dose di analisi e capacità di capire i meccanismi aziendali. “Solo l’uomo che sa ascoltare oggi potrà essere in grado di consigliare domani!” Per noi di InCodice porre attenzione alle spcificità di ogni azienda è un passaggio fondamentale per la buona riuscita di ogni progetto.

Vuoi ricevere maggiori informazioni su Migrazione avanzata verso il cloud tramite l’integrazione al CRM?

C.R.M

Crm - InCodice

Entrando nel merito dei software a disposizione, a nostro avviso uno step di fondamentale importanza consiste introdorre ed integrare il CRM. In funzione della nostra esperienza lo strumento CRM è fondamentale perchè offre slancio all’area Marketing e Vendite, da sempre traino fondamentale per il successo nell’espansione del business aziendale.

Il CRM dovrà sicuramente essere integrato in Gsuite, ma permettere anche il trasferimento di alcune informazione verso l’attuale struttura aziendale tipicamente in LAN. Quindi un CRM ben configurato dovrà interagire in Cloud con Gsuite ed in locale dove solitamente risiedono consolidati strumenti software per il completamento dell’offerta e la composizione dei preventivi e dei progetti.

A titolo indicativo riportiamo un elenco di alcuni CRM che abbiamo testato sul campo eseguendo integrazioni specifiche presso i nostri clienti: Zoho CRM; Pipedrive; Bitrix24. 

Gestione progetti

Importantissimo tassello all’interno della struttura ICT aziendale è quello ricoperto dai software di gestione dei progetti che si occupano di:
scheda e documentazione dei progetti,
gestione flussi,
gestione grafica tramite diagrammi di Gantt del planning attività e tanto altro.
I software che InCodice ha testato positivamente in tale contesto sono vari, riportiamo i più vantaggiosi in tre aree di prezzo dal più semplice economico Trello passando per Wrike fino al sofisticato e potentissimo Monday. 
 

Conclusioni

Superare la prima fase e procedere ad adottare il Cloud in maniera profonda richiede certamente la consulenza di Esperti nel settore. Sono infatti indispensabili conoscenze di programmazione e sviluppo per realizzare le dovute personalizzazioni, migrazioni ed integrazioni. Anche il software in Cloud, come quello locale, deve risultare come un abito sartoriale: cucito su misura in funzione di specifiche esigenze. Il risultato finale di questa fase vedrà le aziende sfruttare appieno i vantaggi del Cloud che non verrà più visto come semplice hosting di Applicazioni e Dati, ma come una fluida integrazione di tutti gli strumenti utilizzati. 

Vuoi ricevere maggiori informazioni su Migrazione avanzata verso il cloud tramite l’integrazione al CRM?